La cifra rappresenta un tasso di crescita molto importante ed indica un andamento futuro da non sottovalutare per tutti gli operatori dei centri estetici. La quota maschile raggiunge così il 17% del totale dei clienti del centro estetico; statistica, questa, destinata a crescere ancora.

L’eccesso di peli negli uomini scaturisce da più fattori: i più comuni sono elevati livelli di testosterone, patrimonio genetico, età ed etnia.

Alle donne, che da decenni sperimentano metodi e tecniche per rimuovere i peli in eccesso, si aggiungono sempre più uomini che preferiscono una pelle liscia e senza peli. E mentre per alcune donne il petto villoso è segno di un uomo “vero”, per tante altre la pelle liscia come seta ha un sex appeal sempre più forte e ricercato.

Da un clinica di Londra, specializzata in trattamenti di epilazione laser, arriva la testimonianza diretta di Keaton, ex-villoso: “da bambino sono stato vittima di bullismo e anche da adolescente non è stato facile. Oggi finalmente posso guardarmi allo specchio (dopo un ciclo di 8 sedute di epilazione laser su schiena e spalle) ed essere orgoglioso di me stesso. Per anni non ho fatto le cose che gli altri ragazzi facevano senza pensarci due volte, come andare in piscina o in palestra. Io odiavo spogliarmi in pubblico”. Keaton parla anche del disagio riflesso sulla sua vita sessuale: “non volevo parlarne con nessuno e non mi sentivo mai attraente; mi rifugiavo nel mio piccolo mondo; io ho provato a toglierli con la cera o rasandomi, ma il problema si ripresentava e anzi peggiorava”. Alla fine, ha deciso di sottoporsi ai trattamenti di epilazione laser. Dopo un ciclo di sedute, il risultato ottenuto lo ha reso estremamente felice: “ora posso indossare quello che voglio, togliermi la maglietta davanti a chiunque e fare tutto ciò che un ventunenne si sente di fare”.

La rimozione dei peli superflui nel maschio si rivela quindi sia la risposta a un bisogno estetico, sia un modo per sentirsi bene e avere maggiore fiducia in se stessi.